Eucalipto

Eucalipto

Classificazione, origine e diffusione

Divisione: Spermatophyta
Sottodivisione: Angiospermae
Classe: Dicotyledones
Famiglia: Mirtacee

L’eucalipto è una specie originaria dell’Australia temperata. Introdotto nel bacino del Mediterraneo verso la metà del XIX secolo come altre specie di eucalipti per scopi forestali, ornamentali e medicinali, è stato diffuso e propagato lungo le coste. In Italia si trova dalla Liguria alla Sicilia.

Caratteristiche generali

Portamento, tronco e corteccia
Albero maestoso ed elegante, alto fino a 30 metri, fusto dritto con rami arcuati, chioma largamente ovale o irregolare. Liscia, grigio verdognola che si stacca dal fusto in nastri irregolari longitudinali, lasciando intravedere la corteccia più chiara, bianco o color crema che col tempo diventa più scura.
Foglie
Nelle piante giovani sono ovate, senza picciolo, opposte e più piccole che da adulte.
Nelle piante adulte sono lineari e coriacee, lunghe fino a 30 cm e larghe 2-2,5 cm, lanceolate falciformi, apice acuto e margine liscio, alterne, fortemente aromatiche.
Strutture riproduttive
I fiori sono solitari o in gruppi di 2 tre e di colore bianco giallognolo, composti da molti stami, lunghi 1-2 centimetri, e senza petali. I frutti sono capsule emisferiche legnose e dure, a forma di campana,  con  4 costolature e diametro circa 2 cm; contengono moltissimi semi.

SHARE